Archeometria

Conoscere l’uomo attraverso i suoi oggetti: analisi scientifiche di materie prime, tecnologie di produzione e stato di conservazione di manufatti d’interesse archeologico e storico-artistico

La linea di ricerca archeometrica è incentrata sullo studio delle produzioni che hanno caratterizzato la storia tecnologica dell’uomo, con particolare approfondimento rispetto alla manifattura vetraria pre-industriale di area mediterranea e orientale e allo studio di metodi di protezione dei metalli all’aperto. Un altro filone di ricerca è relativo al supporto a interventi di conservazione e restauro, con particolare riferimento agli apparati decorativi dell’edilizia storica (superfici dipinte e musive).

Gli obiettivi riguardano, nello specifico, la definizione di protocolli diagnostici ragionati, stabiliti in funzione delle domande a cui rispondere e adattabili a classi diverse di materiali da cui i beni culturali sono costituiti. La conoscenza di tali materiali rappresenta, infatti, il primo passo da compiere per la messa a punto di adeguate strategie di intervento che siano in grado di preservare questo enorme patrimonio e tramandarlo alle generazioni future.

Le attività di ricerca riguardano:

  • Caratterizzazione delle materie prime, tecniche esecutive e tecnologie di produzione di manufatti archeologici e storico-artistici;
  • Valutazione dello stato di conservazione e identificazione delle morfologie di degrado;
  • Consulenza tecnico-scientifica a supporto di interventi di conservazione e restauro;
  • Applicazione di indagini diagnostiche a supporto di studi di attribuzione.

Visualizza il video sul canale YouTube dell'AIAr - Associazione Italiana di Archeometria

Dalla forma alla materia. Percorsi di studio dei vetri archeologici (Parte I)

Autrici del video: Sara Fiorentino e Tania Chinni (Dipartimento di Beni Culturali – Università di Bologna)

Obiettivo di questa lezione tematica è sottolineare l’importanza del dialogo tra archeologia e archeometria per dare voce agli oggetti che costituiscono la cultura materiale e che, adeguatamente inseriti nel loro contesto storico e sociale, possono raccontare la storia dell’uomo. Protagonista di questa lezione è il vetro, custode millenario della nostra cultura materiale. I prodotti della manifattura vetraria antica riflettono, infatti, dal 2500 a.C. circa, il momento storico e l’area geografica in cui sono stati realizzati. In questa prima parte di Dalla forma alla materia parleremo, dunque, del vetro nella storia, delle materie prime utilizzate e delle principali tecnologie di produzione e lavorazione.

Persone

foto della persona

Eugenio Bortolini

Ricercatore a tempo determinato tipo a) (junior)

foto della persona

Sara Fiorentino

Professoressa a contratto

Assegnista di ricerca

parole chiave: Studio tecnologie di produzione, Heritage Science, Scienze per la conservazione e il restauro, Fisica Applicata ai BBCC
foto della persona

Federico Lugli

Assegnista di ricerca

parole chiave: Antropologia, Geochimica, Scienze Archeologiche, Isotopi, Proteomica, Spettrometria di Massa
foto della persona

Matteo Romandini

Assegnista di ricerca

Mariangela Vandini

Professoressa associata

Torna su