Laboratorio di Bizantinistica “MESE”

Studia, valorizza e si occupa della trasmissione del patrimonio culturale del mondo bizantino e dell'Oriente Mediterraneo

Il laboratorio e intitolato alla ‘Mesē’ (ἡ μέση), la grande arteria urbana che attraversava Costantinopoli. Strada trionfale, ‘Mesē’ è anche un simbolo:  un luogo di memorie attraverso cui il mondo bizantino ha irradiato la propria civiltà nel corso di più di mille anni, un percorso di cultura che ha continuato ad essere tale anche nella Istanbul ottomana fino agli inizi del XX secolo. Scopo del laboratorio di Bizantinistica e ripercorrere questo asse di mediazione tra passato e presente al fine di studiare, valorizzare e trasmettere il patrimonio culturale del mondo bizantino. In conformità a questi obiettivi, il laboratorio ‘Mesē’ e articolato in tre grandi ambiti di attività: ricerca, didattica, terza missione.

Ricerca. Le attività si concentrano su quei settori della bizantinistica in cui i membri del Laboratorio, afferenti sia al Dipartimento di Beni Culturali (DBC), sia al Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà (DiSCi), abbiano sviluppato o sviluppino una concreta attività di ricerca. Essi privilegiano gli aspetti legati allo studio e alla trasmissione di beni materiali e immateriali del mondo bizantino. Gli assi di ricerca portanti sono costituiti dai seguenti ambiti:

  • Architettura
  • Arte
  • Cronachistica ravennate e veneziana
  • Cultura materiale
  • Epigrafia
  • Iconografia
  • Manoscritti
  • Oreficeria
  • Pittura
  • Scultura
  • Sigillografia
  • Storia

Il Laboratorio promuove il seminario interdipartimentale, divenuto nel tempo un gruppo di ricerca, Bisanzio e l’Oriente Mediterraneo / Byzantium and the Eastern Mediterranean. È attivo da diversi anni e vi partecipano, oltre ai membri del Laboratorio, studiosi esterni, dottorandi, laureandi, studenti e chiunque chieda di esservi ammesso. 

Didattica. Essa comprende tre tipi di attività:

  • Laboratori didattici attivi in LLMM umanistiche di Unibo gestiti da membri di ‘Mesē’ (il laboratorio di ‘Epigrafia bizantina’, il ‘Laboratorio di sigillografia bizantina’ o il ‘Laboratorio di materiali lapidei’);
  • Summer o winter schools su temi specifici;
  • Congressi su temi specifici;
  • Promozione e diffusione attraverso la rete di brevi ‘guide’ o ‘introduzioni’ concernenti il patrimonio culturale materiale e immateriale del mondo bizantino.

Terza missione. Uno dei fini del Laboratorio e quello di porsi come struttura di collegamento tra il sapere scientifico e la sua divulgazione, perseguendo la strada – ‘Mesē’, appunto – per una diffusione e valorizzazione della conoscenza del mondo bizantino, in tutte le sue forme, presso la società civile.

Responsabile scientifico

Salvatore Cosentino

Professore ordinario

Laboratorio di Bizantinistica “MESE”

Laboratorio di Bizantinistica “MESE”

Torna su