Notizie

UniboMagazine
Ricostruito il volto di una giovane donna vissuta in Sicilia in epoca tardo imperiale

Innovazione e ricerca

Ricostruito il volto di una giovane donna vissuta in Sicilia in epoca tardo imperiale

È uno dei risultati presentati al termine della nuova campagna di scavo dell’Università di Bologna nella necropoli di Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa: ad oggi sono venute alla luce 187 tombe, con 56 inumati e un numero considerevole di reperti databili tra il III e il V secolo

UniboMagazine
Evoluzione e malattie: gli adattamenti genetici ad una dieta a base di riso riducono il rischio di obesità e diabete

Innovazione e ricerca

Evoluzione e malattie: gli adattamenti genetici ad una dieta a base di riso riducono il rischio di obesità e diabete

Popolazioni della Cina, della Corea e del Giappone che per prime, più di diecimila anni fa, hanno iniziato a utilizzare stabilmente il riso come risorsa nutritiva hanno evoluto adattamenti metabolici che oggi li proteggono dagli effetti nocivi dell’occidentalizzazione delle loro abitudini alimentari

UniboMagazine
I mosaici ravennati sotto una nuova luce

Innovazione e ricerca

I mosaici ravennati sotto una nuova luce

Uno studio curato dall’Università di Bologna raccoglie, riesamina e aggiorna trent’anni di ricerche archeometriche condotte sulle tessere in vetro degli splendidi apparati decorativi, al fine di gettare nuova luce sui mosaici di Ravenna

UniboMagazine
Il più antico DNA di Neandertal dell’Europa centro-orientale

Innovazione e ricerca

Il più antico DNA di Neandertal dell’Europa centro-orientale

Risale a 80.000 anni fa ed è stato rinvenuto analizzando un dente molare scoperto in Polonia. Un risultato importante per comprendere un periodo cruciale della storia dei Neandertaliani, rispetto al quale esiste oggi un numero molto limitato di reperti geneticamente analizzati

UniboMagazine
Il dente da latte di 48.000 anni fa appartenuto ad uno degli ultimi neandertaliani del Nord Italia

Innovazione e ricerca

Il dente da latte di 48.000 anni fa appartenuto ad uno degli ultimi neandertaliani del Nord Italia

Lo ha perso una bambina o un bambino di 11 o 12 anni presso il Riparo del Broion, sui Colli Berici, in Veneto: è il resto di Neandertal più recente dell’Italia settentrionale e uno dei più tardi in tutta la Penisola

UniboMagazine
L’estinzione dell’Uomo di Neanderthal nell’area del Mediterraneo occidentale non è stata causata dai cambiamenti climatici

Innovazione e ricerca

L’estinzione dell’Uomo di Neanderthal nell’area del Mediterraneo occidentale non è stata causata dai cambiamenti climatici

Lo rivelano nuove ricostruzioni paleoclimatiche emerse dall’analisi di stalagmiti campionate in alcune grotte dell’altipiano delle Murge, in Puglia. Responsabili della scomparsa dei neandertaliani potrebbero invece essere state le tecnologie di caccia più avanzate utilizzate dall’Homo sapiens

UniboMagazine
La straordinaria ricchezza genetica degli italiani affonda le proprie radici al termine dell’ultima glaciazione

Innovazione e ricerca

La straordinaria ricchezza genetica degli italiani affonda le proprie radici al termine dell’ultima glaciazione

Superato il periodo di massima espansione dei ghiacci, a partire da circa 19.000 anni fa, inizia a delinearsi il quadro di sorprendente eterogeneità genetica degli abitanti della penisola italiana. È la prima volta che un gruppo di scienziati riesce a ricostruire la storia genetica degli italiani spingendosi così indietro nel tempo

UniboMagazine
Italia e Albania insieme per la conservazione del patrimonio culturale

Innovazione e ricerca

Italia e Albania insieme per la conservazione del patrimonio culturale

Partito con una serie di webinar interattivi online, per far fronte alle restrizioni dovute all'emergenza coronavirus, il progetto REACH coinvolgerà i dipartimenti di Beni culturali e di Architettura dell'Alma Mater

UniboMagazine
Gli “amanti di Modena” erano due individui di sesso maschile

Innovazione e ricerca

Gli “amanti di Modena” erano due individui di sesso maschile

Sepolti mano nella mano nella stessa tomba in una necropoli di epoca tardo-antica, fino ad oggi si era ipotizzato fossero un uomo e una donna. Ma una nuova analisi, basata sullo studio dello smalto dentale, rivela ora che si trattava di due uomini: un caso unico nel suo genere, di cui resta misterioso il significato

UniboMagazine
Il più grande studio mai condotto sul DNA antico fa luce su millenni di storia dell'Asia centrale e meridionale

Innovazione e ricerca

Il più grande studio mai condotto sul DNA antico fa luce su millenni di storia dell'Asia centrale e meridionale

I dati genetici raccolti dal genoma di oltre cinquecento individui vissuti migliaia di anni fa hanno svelato nuovi dettagli su eventi fondamentali come l’origine delle lingue indo-europee e la nascita dell’agricoltura. Coinvolto anche un gruppo di ricercatori dell’Università di Bologna

UniboMagazine
Ha 3,8 milioni di anni il primo cranio fossile   del più antico degli Australopitechi

Innovazione e ricerca

Ha 3,8 milioni di anni il primo cranio fossile del più antico degli Australopitechi

Venuto alla luce in Etiopia, è un reperto “straordinariamente completo” di Australopithecus anamensis. Le analisi di un gruppo internazionale di ricercatori, a cui hanno partecipato anche studiosi dell’Università di Bologna, mostrano per la prima volta che Australopithecus anamensis avrebbe convissuto per circa 100.000 anni con il suo successore, Australopithecus afarensis

UniboMagazine
Svelati i segreti delle cure materne dei nostri antenati più antichi

Innovazione e ricerca

Svelati i segreti delle cure materne dei nostri antenati più antichi

Un nuovo studio internazionale mette in luce per la prima volta l’evoluzione del ruolo materno e delle cure parentali nelle madri di Australopithecus africanus, una specie che visse in Sud Africa più di due milioni di anni fa: allattavano i piccoli per i primi 12 mesi di vita e continuavano anche in seguito nei periodi in cui c’era carenza di cibo

Torna su